Il 16 maggio 2018 è stato proclamato dall’UNESCO giornata internazionale della luce. In concomitanza con questo evento la Light Painting World Alliance (LPWA) ha proclamato il 16 maggio giornata internazionale del lightpainting. Noi dell’Associazione Culturale avevamo appena cominciato un lavoro collettivo con la tecnica del che aveva come protagonista la città di e i suoi tanti scorci caratteristici quando abbiamo letto dell’evento del 16 maggio. Mancavano solo 2 settimane al fatidico ma volevamo almeno provare a farne parte. Volevamo però creare qualcosa di completamente unico e che avesse a che fare con l’UNESCO.
Allora ci siamo documentati ed abbiamo scoperto due cose importanti e molto significative per questa manifestazione:
1-la città di dal 2006 è tra le città creative della nominate dall’UNESCO
2-i suoi portici, che si estendono per un totale di 53km tra e fuori-mura e che fortemente caratterizzano la città agli occhi dei suoi abitanti, sono candidati a patrimonio dell’umanità, importante riconoscimento che viene appunto afferito dall’UNESCO.
Quindi se vogliamo l’idea della combinazione dei con la è nata da sola in modo spontaneo. Di sicuro i portici di sono tra tutti quelli più riconosciuti e anche quelli che offrivano punti meno illuminati ed adatti alla tecnica del lightpainting.
Così è nato il progetto: “nuove su Bologna”- una sera al santuario di San Luca.


Vi mostriamo qui la selezione ufficiale delle prodotte assieme a qualche foto che alcuni degli autori di questa impresa nell’atto di creare i dipinti di luce. Per essere un progetto nato in sole due settimane ne siamo molto orgogliosi anche se parecchie idee si prestano ad essere ulteriormente sviluppate.

Queste opere assieme a quelle già realizzate nei mesi precedenti a piazza Maggiore e a piazza del Nettuno e con quelle che abbiamo in mente e ancora non abbiamo realizzato, formeranno il corpo principale di una che speriamo di riuscire presto ad allestire e per la quale siamo ufficialmente alla ricerca di spazi.

Post correlati