Categorie
Lancia la sfida

Risultati lancia la sfida di Aprile 2011 – Di notte

Di

Ciao a tutti e ben ritrovati per questo appuntamento mensile con Lancia la sfida, il tema del mese di aprile, mirabilmente scelto da Felicita, è “Di notte”. E attenzione,  dico mirabilmente perchè non è “La notte”, ma “Di notte”, e questa sottile differenza ci apre tutta una serie di possibilità sulle quali i nostri creativi partecipanti si sono cimentati (e sulle quali si è aperta una a dir poco agguerrita disquisizione nel corso della serata).

di Silvia Bonsi - vincitrice della

Di notte. Che succede di notte? Che si fa di notte? Cosa si vede (e come si vede) di notte? Andiamo a vedere cosa hanno prodotto siffatti discordanti pareri.

C’è chi ha immortalato di nascosto, nell’intimità del talamo domestico, bambini, adulti e pensionati abbandonati tra le braccia di Morfeo.

di
di Felicita

C’è chi è riuscito a cogliere qualcuno che, insonne, lavora al computer sotto le stelle, o qualcuno che invece le guarda con attenzione dietro un cannocchiale.

di
di Maria Perrone

Chi invece ha puntato la propria attenzione verso sublimi che assumono ancora maggior fascino, grazie al bagliore della luna e al buio che tutto avvolge e rende più magico.

di Valentina
di Daniele Righetti
di Sonia Colognesi

C’è chi addirittura ha sfruttato il manto nero della notte per utilizzarlo come un canovaccio sul quale dipingere con la luce, creando con disegni immaginari qualcosa di assolutamente originale, o chi mettendo assieme immagini suggestive è riuscito a comporre con teatralità una scena notturna che fa pensare ad una in maschera in giardino.

La visione d’insieme è al quanto disparata e multiforme. Vabbè, a sto punto ci metto anche la mia: io ho semplicemente aperto la finestra della mia camera e spiato cosa c’era fuori, nelle case degli altri, cosa si faceva a quell’ora, se c’era ancora qualcuno sveglio, quando quasi tutti già avevano spento la luce, mentre il riverbero della città colorava il cielo di rosso. Eppoi, siccome ci stava bene (lo ammetto) ho aggiunto con photoshop un’ dietro una finestra! Ma solo quella, è….

di Carlo Zanetti

Quindi, visto che ormai devo decidere il tema per la prossima sfida, ho cercato qualcosa di simpatico e intrigante, ma m’è venuto in mente poco (solo “ appartate”, che a me piacciono molto, ma non a tutti piace correre il rischio di essere insultati se si viene beccati…), quindi ho ripiegato su “SGUARDI”, che è sempre intrigante (per me), ma molto più serio (o anche no!). Orsù, mettetevi a fotografare animali, persone, oggetti inanimati, da soli, o in molti, oppure voi stessi allo specchio se vi piacete di più… qualsiasi cosa vale! A presto, buon tutto!

Post correlati

6 risposte su “Risultati lancia la sfida di Aprile 2011 – Di notte”

Ebbrava Silvietta!!! Complimenti ancora per la vittoria, per il resoconto divertente e per il nuovo tema…intrigante!! :=))

Complimenti Silvia,
e bravi tutti per le belle foto, noto con piacere l’ingresso di Valentina il buon piazzamento di Daniele e Sonia la lenta ma costante risalita di Max. Felicita non molla il podio e anche Maria ci prova con impegno ma quello che più mi colpisce è Aurelio che a forza di provarci si è addormetato veramente.

Lancia la sfida mi piace sempre di più e per il prossimo tema ho già fatto una foto che vi sorprenderà.

Osta, Antonio ci preannuncia un suo ingresso in sfida e ci mette in guardia! 😉
Grazie a tutti, ci vediamo presto!!
Ciao ciao

Se ancora non avete deciso quale foto proporre ecco alcuni consigli:
Per sguardi si pensa normalmente ad una persona che osserva ma anche a sguardi di paura, di passione e di serenità. Ma ogni essere vivente che possiede il dono della vista può godere delle bellezze naturali e può comunicare con lo sguardo emozioni. Sguardi emozionali quindi che accompagnati alla mimica del nostro corpo diventa un potente mezzo di comunicazione. Ci sono sguardi anche di animali selvatici terrorizzati dalla invasione degli uomini e ci sono sguardi di uomini donne e bambini in difficolta. Come dimenticare le grandi piaghe del mondo, le persecuzioni, le guerre, la fame ma anche i danni causati da eventi naturali, terremoti, alluvioni e frane, tutti noi abbiamo in mente sguardi di persone con richiesta di iauto, in questi casi le espressioni non hanno bisogno di parole, le immagini diventano cosi linguaggio universale.

Inoltre il Fascino di una persona è spesso trasmesso dallo sguardo e nello stesso tempo con la vista possiamo apprezza il fascino degli altri. Quando si dice sono rimasto senza parole si capisce bene che lo sguardo dice tutto, addirittura nella mia Basilicata esiste una formula magica per togliersi di dosso il fascino delle persone che ci hanno guardato con troppo interesse. E si dice pure che “ti hanno affascinato” quando si stà poco bene, la potenza dello sguardo quindi che va anche oltre il naturale.

Tra gli animali saper interpretare i loro sguardi diventa spesso l’unico modo per comunicare, i nostri cani e gatti sono i primi a sapere come fare ma lo sguardo più affascinante del mondo sapete a chi appartiene???

Ne parleremo domani sera
antonio iannibelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi