Categorie
Lancia la sfida

Risultati Lancia la sfida di febbraio: la curiosita’

Di

Appena sono venuto a sapere del tema della sfida proposta da Chiara, ho avuto da subito un’intuizione, un’idea: un bambino che si solleva in punta di piedi per vedere oltre un muretto..dopotutto i bambini sono (insieme ai gatti, secondo me) l’emblema della curiosità, per cui mi sono messo subito alla ricerca di un soggetto….come dire…adatto!!

del vincitore -

Ho quindi proposto e chiesto a Pamela, una mia amica di biodanza, se un avremmo potuto vederci insieme a sua figlia Alice di 9 anni per realizzare la che avevo in mente e così….eccoci un giovedì pomeriggio a camminare in un parco alla periferia nord di Bologna  a cercare lo scenario giusto!!

di Osvaldo Moschini
di Chiara Moschini

Dopo un’accurata ricerca, insieme anche al loro cane Giada, un bel labrador nero scuro, ho individuato il muretto adatto, appena più alto di Alice che così avrebbe dovuto alzarsi in punta di piedi per gettare lo sguardo al di là…e mentre Alice pazientemente assecondava le mie richieste (più a destra…alza la testa….ferma così!!) mi sono seduto per terra per avere un punto di ribassato e ho iniziato a scattare a raffica, decentrando molto Alice per lasciare molto spazio di muro, in modo da accrescere il desiderio di in colui che poi avrebbe osservato la foto.

di Stefania Montanari
di Renato Rubbini

Dopo i primi scatti non ero completamente soddisfatto, sentivo che mancava ancora un qualcosa…..mi è venuto in mente di fare delle con anche Giada in piedi di fianco ad Alice, ma era molto difficile convincere l’animale a stare fermo in piedi, il quale finiva sempre per appoggiarsi ad Alice, travolgendola (senza danni per nessuno però!)

di Cinzia Fratini

Però tra uno scatto e l’altro sono riuscito a cogliere un momento in cui Giada guarda Alice che (non guarda i gatti, come vorrebbe De Gregori…….) guarda oltre il muro in punta di piedi….una doppia in una sola foto!! Ogni tanto ci vuole anche un po’ di fortuna….

Foto di Max Palmizzi
Foto di Dora Colognesi

Al termine della serata di mercoledì scorso, mi ha fatto piacere vedere e constatare di essere riuscito a trasmettere con un’ il messaggio che avevo in mente ed è questa l’anima e l’essenza di questa sfida sempre avvincente e esaltante!

Per il prossimo tema ho tratto spunto dai miei viaggi quotidiani in treno da a Porretta causa tesi: ! Con la mente o con il corpo, vicino o lontano, da soli o in compagnia, a piedi o con un qualunque mezzo di trasporto: chi non vorrebbe partire proprio ora?!

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi