mercoledì 27 marzo alle ore 21.00 presso l’Associazione Culturale Provediemozioni.it (Via R. Sanzio 6 a Bologna) ci racconterà della sua “rinata” passione per la .
Lui dice “Non mi sarei mai immaginato che quasi immediatamente dopo l’acquisto di quella D5100 usata, all’inizio del 2014, sarei stato travolto da una passione così viscerale, un grande bisogno di conoscere, documentare, evolvermi esprimendomi tramite immagini, probabilmente per conoscermi meglio, o forse, complice anche il mio carattere introverso e riservato, per farmi conoscere meglio usando la fotografia come traduttore universale. O più verosimilmente un mix tra queste due.

© Giovanni Modesti – Golden Sunrise.
© Giovanni Modesti – Season Crossing
© Giovanni Modesti – Serie Tra Luce e Oscurità

La curiosità e la continua voglia di sperimentare mi hanno portato nel tempo a spaziare fra varie tecniche di postproduzione e generi fotografici, iniziando appunto dal paesaggio, proseguendo con l’interesse per i dettagli geometrici dell’architettura contemporanea, l’interpretazione concettuale, la ritrattistica.”
Seguendo il filo conduttore dei suoi cambiamenti, Giovanni Modesti, si racconterà presentando immagini, lavori, audiovisivi e stampe inerenti a questi argomenti.

Biografia

Giovanni Modesti in azione. Foto di

Giovanni Modesti, originario e residente nell’Alta Valle del Reno, si avvicina alla fotografia per gioco e passatempo all’età di 15 anni, attività che abbandona per altre passioni verso la fine degli anni 90.
Nel 2014, attratto dalle possibilità creative che la tecnologia digitale offre, sia in fase di scatto che nella postproduzione in camera chiara, ricomincia a fotografare forte di una formazione informatica e tecnologica imparata con l’esperienza decennale del suo lavoro. Quasi immediatamente decide di dedicarsi in toto all’apprendimento della tecnica fotografica e di post studiando da autodidatta, ed in seguito frequentando numerosi corsi dedicati. Nel 2015 si diploma presso l’Accademia di Postproduzione di Fotografia Professionale a Reggio Emilia, e nello stesso anno si iscrive all’Associazione Nazionale Fotografi Professionisti TAU Visual, deciso ad abbandonare il precedente lavoro per dedicarsi professionalmente solo alla fotografia.
Negli anni recenti ha ricevuto diversi riconoscimenti tra i quali spiccano l’esposizione al MAXXI di Roma di una fotografia di architettura, un terzo posto e quattro menzioni d’onore al FIIPA 2018 FIOF Italy International Photography Awards, una Open Commented Photo al Sony World Photography Awards 2018, finalista al National Geographic Travel Photographer of the Year 2016, finalista al Siena International Photo Awards 2018 e 2016.

Sito web: https://www.giovannimodesti.it