Il di 2017 ha introdotto delle novità: i docenti sono stati e Felicita oltre ad approfondire il tema del con neofiti della fotografia. La decisione di “esporre” gli studenti ad argomenti un po’ più complicati della sola è stata di certo coraggiosa ma fondata sulla convinzione che mettere le persone davanti ad argomenti complicati funga anche da stimolo. E infatti per la prima volta abbiamo dato la possibilità ai corsisti di presentare un piccolo portfolio. I corsisti hanno risposto benissimo, ben al di sopra delle nostre aspettative presentandosi quasi tutti con un portfolio, affrontando temi non banali. Siamo rimasti così colpiti dai loro lavori che abbiamo pensato che fosse doveroso, nonché un’opportunità formativa per tutti, pubblicare i loro lavori, anche per dimostrare loro quanto siamo orgogliosi di averli come nuovi fotografi all’interno della nostra associazione.

Portfolio “Semplicemente mani” di


Commento di Felicita Russo – docente del corso.
Il primo che presentiamo è quello di intitolato “Semplicemente Mani”.
Il di Michaela, partendo da un tema che può sembrare molto semplice, ha lasciato molto spazio alla sua creatività fotografica. Il denota una certa ricercatezza espressiva che per un alle prime armi è incoraggiante. Inoltre ci sono alcune inquadrature insolite come nella 3 che sono espressione di un certo “coraggio” compositivo e quindi anche di una volontà di sperimentare. La foto 1 a me è piaciuta molto perché il porta la giusta luce per far risaltare il fumo e non mi sembra affatto banale. Infine L’ultima foto riporta il racconto ad un livello simbolico con mani finte ma che sono usate come strumento indispensabile di comunicazione, che quasi urlano “apri il portone, sono qui!”.

Post correlati